L’attesa è finita: l’ottava edizione del Cortona Mix Festival va in scena. Da mercoledì 17 fino a domenica 21 luglio, si esploreranno arti e discipline diverse in tutti i sensi, seguendo il tema-guida di quest’anno che abbraccia, insieme, la nostra contemporaneità e l’identità più profonda della manifestazione, promossa dal Comitato Cortona Cultura Mix Festival (Gruppo Feltrinelli, Orchestra della Toscana, Accademia degli Arditi e Officine della Cultura) e dal Comune di Cortona in collaborazione con Regione Toscana e Camera di Commercio di Arezzo e Siena.

Si spazierà fra temi, linguaggi e suggestioni molteplici: dall’analisi dell’ipocrisia nella società contemporanea (con Petros Markaris) alla ricerca della felicità (con Eliana Liotta), dalla riscoperta dell’infanzia (con Beatrice Masini) e della memoria (con Paola Cereda) a quella del successo (con Pippo Baudo), dal desiderio di nuovi “sapori” (con Elena Dallorso e Francesco Nicchiarelli) a quello della verità (con Mattia Signorini). E ancora, si indagherà il senso della testimonianza vissuta e raccontata (con Elena Stancanelli), degli inganni della perfezione (con Telmo Pievani), degli insegnamenti impartiti e ricevuti (con Giovanni Montanaro), dell’ammirazione (con Bruno Rossi), addentrandosi persino tra le maglie dell’Universo (con Guido Tonelli), custode per antonomasia dei più profondi segreti del nostro stare al mondo. La colonna sonora del Festival, poi, sarà ogni giorno diversa: il rock della PFM Premiata Forneria Marconi, bandiera della musica prog italiana all’estero, le riletture a opera dell’Orchestra della Toscana di alcuni tra i più famosi brani di Beethoven (con Daniele Giorgi a dirigere), Bach (con due delle prime parti dell’ORT, Augusto Gasbarri concertista al violoncello e Fabio Fabbrizzi al flauto) e Piazzolla (con la fisarmonica di Ivano Battiston), e il ritmo unico dell’Orchestra Multietnica di Arezzo, con un palco pronto a ospitarne i tanti amici tra cui Dario Brunori e Lodo e Carota de Lo Stato Sociale.

Non mancheranno neppure le sfide: quella a colpi di musica classica e jazz tra Andrea Bacchetti e Michele Di Toro, i pianisti che apriranno lo spettacolo di Nino Buonocore con il contributo speciale di Max Ionata, e quella alle convenzioni della Banda Molleggiata e degli ArchiMossi, marchin’ band dimostrazione del carattere mobile e trascinante di tutti i generi musicali. Non mancheranno gli spettacoli, con la performance di Sara Venuti e Riccardo Reali da Il diario di Eva-Maria sotto la croce di Dario Fo e Franca Rame e l’appuntamento con il Social Mix per condividere divertimento, musica e teatro in compagnia dell’Allegra Brigata del CAM Residenze Sanitarie di Cortona.