Siamo noi i sognatori

Siamo noi i sognatori
Autore: 
Traduzione di: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 

New York, Manhattan. Jende è arrivato dal Camerun con un sogno: restare in America e non tornare mai più nella miseria di Limbe, la città sull’oceano Atlantico nella quale è nato e ha vissuto, dove è stato incarcerato e dove ha lasciato il resto della sua famiglia. Vive in un piccolissimo appartamento di Harlem con sua moglie Neni, che dopo molti sacrifici è riuscito a far venire dal Camerun assieme al figlioletto. L’America è il paese delle occasioni, dei sogni che si avverano e il suo è quello di trovare un lavoro sicuro e ottenere la green card, mentre Neni sogna di diventare farmacista e per questo studia notte e giorno. Quando Jende ottiene un lavoro come autista personale di Edward Clark, ricco dirigente di una società finanziaria di Wall Street, è certo che la sua vita sia finalmente arrivata a una svolta. Tra i suoi compiti c’è anche quello di accudire la moglie e i due figli del signor Clark e Jende e Neni hanno così modo di osservare e conoscere un mondo che per loro era irraggiungibile, fatto di belle case e ricchezze abbaglianti, che però spesso nascondono delle ombre e dei segreti. La famiglia per la quale lavorano non è poi così felice. La moglie di Edward è una donna piena di scheletri nell’armadio, ma i loro due figli, Vince e il piccolo Mighty, sono adorabili. Nel frattempo, però, il procedimento per ottenere la regolarizzazione del suo status si complica e Jende rischia l’espulsione. Tutto quello per cui sta lottando da tre lunghi anni potrebbe andare in fumo a causa di un giudice e di un tribunale che non vogliono accogliere la sua domanda e la crisi del mercato fa esplodere la bolla speculativa, tanto che ora molte società finanziarie si trovano in brutte acque. Anche la famiglia del signor Edward sta per smembrarsi e Jende rischia così di perdere il suo lavoro. Le prospettive per il futuro non sono belle e quel sogno americano, al quale era arrivato così vicino, ora sembra lontanissimo. Cosa fare, dunque? Lottare ancora, tra mille sacrifici o accettare la sconfitta e fare ritorno a Limbe?

Imbolo Mbue è nata a Limbe, la città che Jende lascia per trasferirsi e diventare cittadino statunitense, come lo è anche Imbolo da circa dieci anni. L’autrice ha così coronato il sogno che il protagonista del suo esordio letterario ha inseguito per tanto tempo, scrivendo un romanzo che negli Stati Uniti è diventato un caso letterario e che è stato pubblicato in ben 25 Paesi. Di certo il sogno di Jende è quello tipico americano, quasi uno stereotipo, così come la sua visione di un’America che lui benedice mille volte perché sente che gli sta dando la possibilità di vivere dignitosamente. Un’America, tra l’altro, che sta per accogliere il primo presidente nero della sua storia: Barack Obama. Ma certo è questione di punti di vista. Cosa sei disposto a fare per ottenere questo sogno o il surrogato di questo sogno? E se la vita ti chiude la porta in faccia, come cambierà il tuo sguardo? Ecco quel che accade a Jende e a sua moglie Neni. Non è tutto oro quello che luccica, a quanto pare. Gli USA non proteggono nemmeno tutti i suoi figli, che con la crisi finanziaria perdono il lavoro o vivono per strada, figuriamoci chi vi arriva quasi da clandestino. Jende ora lo sa, i suoi occhi si sono spalancati anche se Neni continua ad amare New York e tutto il paese. Il romanzo di Imbolo Mbue descrive uno spaccato dell’America vista con gli occhi di chi tenta di entrarvi con tutta la volontà e l’impegno possibile. Ed è anche la descrizione dell’altra faccia, quella buia, di un mondo patinato che in pochi attimi perde la sua lucentezza. Così come è stato veloce raggiungere la vetta, altrettanto velocemente si può cadere nella polvere. Chissà perché gli americani hanno tanto apprezzato questo libro. Forse perché ha la capacità di far vedere, proprio a loro, i buchi profondi dentro ai quali il loro grande sogno, che ogni giorno si rinnova, rischia di cadere.



0
 

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER