La mia meravigliosa libreria

La mia meravigliosa libreria
Traduzione di: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 

Una vecchia libreria in vendita a Vienna e un appartamento al piano di sopra collegato al negozio da una scala a chiocciola in ghisa. L'idea è affascinante. Petra e Oliver fanno una offerta tramite e-mail pari a un importo che nemmeno possiedono, in una città che non è la loro e qualche settimana più tardi si ritrovano proprietari di un negozio di libri. E adesso? Adesso si deve andare fino in fondo. Oliver lascia un ottimo lavoro ben retribuito in una grande casa editrice tedesca, Petra rinuncia all’idea di diventare una critica letteraria ad Amburgo. Sradicano il figlio sedicenne e la sorellina dai luoghi in cui sono cresciuti e si trasferiscono a mille chilometri di distanza. Chiamano alcuni amici viennesi per farsi ospitare e chiedono in prestito una somma di denaro a un amico ereditiere disposto ad aiutarli. Ed eccoli lì all’interno di un polveroso negozio con vetrine anni ’70, pieno di ciarpame e scaffali stipati. Ma come si fa a sapere quanti libri si devono vendere per mantenere un’intera famiglia? E in che periodo si vende la maggior parte dei libri? A Natale. Mancano solo tre mesi, che sia una follia?

A qualche anno di distanza dalla prima pubblicazione in lingua tedesca (era il 2014), esce in Italia La mia meravigliosa libreria, un piacevole e divertente autoritratto dell’autrice Petra Hartlieb che ci racconta il momento in cui lei e il marito Oliver comprano una vecchia libreria a Vienna quasi per scherzo e senza fondi reali, come chiedono in prestito denaro agli amici e alla banca, quali ostacoli affrontano, i problemi con i figli, e ci spiega ciò che accade dietro le quinte di una libreria rimessa a nuovo. Tutto questo attraverso una scrittura in prima persona, autentica e diretta, carica di umorismo nel descrivere un lavoro che non è così romantico come si tende a pensare. Perché i problemi all’inizio sono tanti e le ore di lavoro ancora di più, eppure più si prosegue nella lettura più ci si rende conto che la realizzazione e il successo dell’attività non sono fondati su una idea di business studiata a tavolino, piuttosto sul coraggio di rischiare, sulla determinazione, la passione, l’intuizione, la creatività e l’entusiasmo. Ma non bisogna essere un libraio per apprezzare questo libro, perché è il racconto di un’avventura familiare, matrimoniale e lavorativa, una storia fatta di coincidenze, di successi, di battute d’arresto, piena di libri e curiosità, nonché qualche divertente aneddoto sugli scrittori, come Daniel Glattauer e TC Boyle, e sui clienti affezionati che nel periodo natalizio portano biscotti per tutto il negozio. In tempi in cui le piccole attività commerciali vengono dichiarate morte a causa dei colossi del web, la libreria Hartliebs Bücher gode di ottima salute, ha 12 dipendenti, un secondo punto vendita ed è considerata una delle più importanti librerie di Vienna.

LEGGI L’INTERVISTA A PETRA HARTLIEB



0

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER