I racconti della Leggenda Spirit Animals ‒ Guardiani immortali

I racconti della Leggenda Spirit Animals ‒ Guardiani immortali
Traduzione di: 
Editore: 
Articolo di: 

Kaiina ha dodici anni e non ama allontanarsi dalla sua tribù, né trovarsi in luoghi poco familiari come il mercato cittadino, circondata da estranei. Ma ormai è grande, anche lei deve collaborare alle attività del villaggio e sobbarcarsi il disagio del viaggio fino al mercato per effettuare gli acquisti necessari alla famiglia. Dovrà essere attenta e oculata, per evitare di sprecare il denaro che ha a disposizione. Tra tanti sconosciuti, Kaiina vede con sorpresa, ma anche con conforto, Prana, un’anziana che le è ben nota perché si sposta da una tribù all’altra per commerciare o barattare vasellame di terracotta. Gentile e sorridente, Prana è accompagnata dal suo spirito animale, un martin pescatore dai scintillanti riflessi dorati. Kaiina non ha ancora evocato il suo spirito animale, anche se desidererebbe tanto averne uno, per non essere sola e poter avere sempre qualcuno accanto. All’improvviso qualcosa di imprevisto e inquietante rompe la serenità del momento, le scimmie cominciano a urlare, gli alberi si scuotono e si piegano, il cielo si oscura, si sentono un boato e uno schianto. Kaiina e Prana vengono scagliate a terra. Ma poco dopo, velocemente come si era oscurata, l’aria torna chiara e tranquilla, il sole riprende a splendere e, nella luce, appare un elefante, un animale insolitamente enorme, che prende a dirigersi verso la ragazzina. Kaiina, stupefatta, lo guarda avanzare, mentre Prana le conferma che si tratta di Dinesh, una creatura leggendaria, uno dei grandi animali del mitico Erdas. Ma perché quel gigante si dirige proprio verso di lei?

Eliot Schrefer è uno scrittore americano per bambini e ragazzi molto noto e apprezzato. Questo Guardiani immortali è il secondo libro che scrive per Spirit Animals, fortunata serie di romanzi fantasy ambientati nel mondo di Erdas e opera di autori diversi. Nel suo primo romanzo per la serie, In pericolo, Schrefer raccontava la storia di una ragazzina coraggiosa che aveva salvato dalla guerra in Congo un piccolo di bonobo, basando la sua narrazione su sue ricerche ed esperienze dirette in Africa. Ritroviamo esperienze simili in alcune descrizioni naturalistiche e psicologiche presenti anche in questo romanzo, nel quale si evoca un mondo coperto di foreste, dai grandi alberi imponenti e benefici le cui foglie risplendono ugualmente sotto il sole e sotto la pioggia e stormiscono armoniosamente, quasi cantassero. E tuttavia questo meraviglioso mondo non è immune da distruzione, guerra, violenza, scatenate dal Gorilla Kovo, che tradisce i suoi fratelli nel tentativo di controllare l’Albero dell’Eternità, fonte di ogni legame tra esseri umani e spiriti animali. La feroce battaglia per il potere che ne segue mette a repentaglio la vita della leggendaria pianta. Urgono giovani coraggiosi e speciali, capaci di fermare la furia distruttrice, prima che l’oscurità avvolga tutti gli spiriti animali e il mondo intero con loro. Volontà di lottare con coraggio senza perdersi d’animo, solidarietà e intelligenza messe in atto per sopravvivere, disponibilità ad affrontare pericoli o sacrifici per aiutare gli altri, comprensione del legame che unisce tutti gli esseri viventi, che, se vogliono salvarsi, devono farlo assieme, sono i temi fondamentali del romanzo.

 


 

0
 

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER